Project Financing Ampliamento Cimitero S. M. di Gesu Palermo

Project Financing Ampliamento Cimitero S. M. di Gesu Palermo Progettazione, Costruzione e Gestione dell’Ampliamento cimitero comunale. Proposta di project financing per ampliamento  del Cimitero  Comunale di Palermo.

Bando di gara di Project Financing per lavori ampliamento cimitero comunale palermo
Affidamento in concessione mediante project financing dei lavori e la gestione dell’ampliamento del cimitero S.M. di Gesù del comune di Palermo (PA)

Denominazione conferita alla concessione:

Procedura aperta per l’affidamento dell’“AMPLIAMENTO DEL CIMITERO COMUNALE SANTA MARIA DI GESÙ DA REALIZZARSI IN PROJECT FINANCING” secondo le modalità di cui all’art. 183 comma 15 del D.Lgs. 50/2016 con oneri completamente a carico dell’operatore economico

Tipo di appalto Lavori Edili Cimiteriali

luogo di esecuzione: Progettazione ed esecuzione. Luogo esecuzione dei lavori: Cimitero Comunale Santa Maria di GesùLoc. Santa Maria di Gesù90124 Palermo (PA)

Il bando riguarda: valutazione dell’offerta economicamente più vantaggiosa

Appalto ad evidenza pubblica, procedura aperta con valutazione dell’offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell’art. 95 comma 3 del D.Lgs. 50/2016 (salvo successivo esercizio del diritto di prelazione da parte del proponente)

DURATA DELLA CONCESSIONE DEL CIMITERO:

anni 30 (trenta) decorrenti dalla data di stipula della convenzione di concessione.

TIPO DI PROCEDURA: D.Lgs. 50/2016

procedura aperta – art. 60 D.Lgs. 50/2016.

CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE:

offerta economicamente più vantaggiosa – art. 95 del D.Lgs. 50/2016; la valutazione delle offerte pervenute avverrà in base agli elementi di valutazione di cui all’art. 15 del Disciplinare di gara;

Finanza di progetto

Come funziona e in cosa consiste il Project financing in Italia, una delle soluzioni ideali messe a disposizione delle aziende quando le risorse pubbliche iniziano a scarseggiare.

I vantaggi del Project financing

Il project financing in Italia si è diffusa soprattutto nelle opere di pubblica utilità. In questo senso, i soggetti promotori sono chiamati a presentare, alla pubblica amministrazione, una proposta per finanziare, eseguire e gestire una particolare opera pubblica già precedentemente approvata o che lo sarà in tempi brevi.

L’azienda che si propone riceverà in cambio gli utili che derivano da una corretta gestione dei flussi di cassa dell’opera stessa.

Grazie alla riforma del 2008, oggi anche i privati possono partecipare alla realizzazione di un progetto pubblico, offrendo una soluzione al deficit delle risorse disponibili nel mercato dei capitali.

Nel privato il project financing nasce dalla evidente necessità (e/o opportunità) per alcune imprese di intraprendere importanti investimenti, senza ricorrere per intero a proprie risorse finanziarie.

Si adotta, infatti, una forma di finanziamento esterno che non compromette la loro capacità e flessibilità finanziaria a fronte di esigenze future

Rispetto alle tradizionali fonti di finanziamento, il project financing porta con sé una serie di vantaggi che lo rendono appetibile per molte aziende private.

  • Efficacia
  • Efficienza
  • Trasparenza
  • Remunerazione
  • Gestione della complessità
  • Acquisizione di nuove competenze

Le fasi per attivare una finanza di progetto

Fase preliminare

Analisi delle alternative di finanziamento disponibili e individuazione delle opere pubbliche che possono essere realizzate con l’aiuto parziale o totale dei promotori.

Fase di gara

Il promotore cerca i “partners” con i quali dividere il rischio ed i costi dello sviluppo, formando un gruppo che lo studi in dettaglio, valutandone la fattibilità.

Fase di costruzione e gestione

Si sceglie l’azienda più adatta per concedere il finanziamento. La società di progetto diventa a tutti gli effetti concessionaria, subentrando nel rapporto di concessione.

Quali sono i documenti del Project financing

In base a quanto stabilito dall’art. 37 bis della legge n. 109/1994, chi presenta il progetto deve presentare alle amministrazioni aggiudicatrici, oltre alla proposta relativa alla realizzazione di lavori pubblici, anche:

Il rilascio dell’asseverazione di business plan e della dichiarazione di preliminare coinvolgimento sono finalizzate:

  • a verificare la fattibilità del piano strategico;
  • alla presentazione di proposte a norma dell’art. 37-bis della Legge 109/94 come modificata dalla Legge 415/98 (Merloni ter), che richiedono l’asseverazione di business plan;
  • alla partecipazione a gare, qualora il bando preveda la predisposizione di un piano economico finanziario asseverato da una banca o da un istituto finanziario.

Il Project Finance (PF)

è una tecnica utilizzata per il finanziamento di specifici investimenti caratterizzati da ampi livelli di complessità di strutturazione nonché dalla possibilità di ricorrere ad un elevato coinvolgimento di finanziamenti provenienti dal settore privato.

La finanziabilità di ciascuna iniziativa è valutata unicamente in base alla sua capacità di generare flussi di cassa e utili sufficienti a rimborsare il debito contratto ed a remunerare l’azionista.

La beneficiaria del finanziamento è di solito una specifica entità economico-giuridica (Special purpose vehicle o SPV), appositamente creata per la realizzazione di un determinato progetto.

Il PF viene spesso utilizzato nell’ambito delle Public private partnership (PPP) o Partenariato pubblico privato che costituiscono una particolare forma di cooperazione tra le autorità pubbliche ed il mondo delle imprese, che mirano a garantire il finanziamento, la costruzione, il rinnovamento, la gestione o la manutenzione di un’infrastruttura o la fornitura di un servizio di pubblico interesse.

Project Financing Ampliamento Cimitero S. M. di Gesu Palermo